Esami di Stato 2020

#MaturitàVentiVenti

In questa pagina pubblicheremo tutte le informazioni utili ai docenti e agli studenti per lo svolgimento degli Esami di Stato 2020.


IMPORTANTE: dichiarazione da compilare per accedere ai locali


Calendari Esami

L’orario di convocazione per ciascun candidato verrà comunicato dal Coordinatore di Classe sulla bacheca personale ARGO. È obbligatorio apporre la spunta di presa visione.


Di seguito qualche informazione sull’Esame

La commissione sarà composta da 6 membri interni e un presidente esterno

Gli esami avranno inizio il 17 giugno alle ore 8:30

Ci sarà una sola prova orale che varrà 40 punti e il credito conseguito durante l’ultimo triennio verrà convertito per un totale massimo di 60 punti.

Lo studente dovrà affrontare, durante la prova orale:

  • L’elaborato di matematica e fisica assegnato dal docente entro il 1° giugno e consegnato entro il 13 giugno
  • Un testo di italiano tra quelli inseriti all’interno del Documento del Consiglio di Classe (verrà pubblicato entro il 30 maggio)
  • Argomenti di altre discipline a partire dai materiali selezionati dalla commissione
  • I percorsi PCTO svolti durante il Triennio
  • Uno degli argomenti di Cittadinanza e Costituzione

Documenti del Consiglio di Classe


Come svolgere gli esami di Stato in sicurezza: ecco le informazioni utili da sapere

Oltre alla Circolare n. 255 si specificano alcune misure importanti in vista dello svolgimento degli Esami di Stato in presenza.

Quali sono nello specifico le raccomandazioni del Documento tecnico scientifico in vista della prevenzione del contagio di COVID-19?

Si tratta di un pacchetto articolato di misure che riguardano tra l’altro:

  • lo scaglionamento dei candidati ai quali viene anche consigliato l’utilizzo di un mezzo di trasporto proprio. Tutte indicazioni utili a evitare l’affollamento dei mezzi pubblici;
  • la pulizia approfondita preliminare e quotidiana dei locali scolastici, a cui aggiungere l’igienizzazione degli oggetti e delle superfici impiegate durante la prova;
  • l’installazione di dispenser di soluzioni idroalcoliche per la pulizia frequente delle mani soprattutto nei punti di accesso ai locali delle scuole;
  • la dichiarazione da parte dei membri delle commissioni d’esame l’assenza di sintomatologia riconducibile alla malattia, la mancanza di contatto con persone infette e di non essere stati in quarantena negli ultimi 14 giorni. I candidati invece dovranno produrre un’autocertificazione attestante le medesime condizioni sopra citate;
  • i locali dovranno essere ampi, consentire il ricambio d’aria e una distanza di due metri almeno tra i membri della commissione e lo studente in procinto di svolgere l’esame che dovrà indossare la mascherina (solo durante l’esame orale potrà abbassarla).

Igiene Personale

 È necessario rendere disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica) o a base di altri principi attivi (purché il prodotto riporti il numero di registrazione o autorizzazione del Ministero della Salute) 18 per l’igiene delle mani per gli studenti e il personale della scuola, in più punti dell’edificio scolastico e, in particolare, in ciascuna aula per permettere l’igiene delle mani all’ingresso in classe, favorendo comunque in via prioritaria il lavaggio delle mani con acqua e sapone neutro.

La scuola garantirà giornalmente al personale la mascherina chirurgica, che dovrà essere indossata per la permanenza nei locali scolastici. Gli alunni dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina chirurgica o di comunità di propria dotazione, fatte salve le dovute eccezioni (ad es. attività fisica, pausa pasto); si definiscono mascherine di comunità “mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso” come disciplinato dai commi 2 e 3, art. 3 del DPCM 17 maggio 2020.

Al riguardo va precisato che, in coerenza con tale norma, “non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti.” Non sono necessari ulteriori dispositivi di protezione. Anche per tutto il personale non docente, negli spazi comuni dovranno essere garantite le stesse norme di distanziamento di almeno 1 metro, indossando altresì la mascherina chirurgica.

Va identificata una idonea procedura per l’accoglienza e isolamento di eventuali soggetti (studenti o altro personale scolastico) che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre. In tale evenienza il soggetto dovrà essere dotato immediatamente di mascherina chirurgica qualora dotato di mascherina di comunità e dovrà essere attivata l’assistenza necessaria secondo le indicazioni dell’autorità sanitaria locale.


Prime norme di accesso ai locali per i candidati e i commissari

Sono state effettuate e saranno ripetute tutte le azioni di sanificazione dei locali destinati all’effettuazione dell’Esame di Stato e dei locali comuni; verrà in ogni caso garantita la pulizia accurata da parte dei Collaboratori Scolastici di tutti i locali destinati.

Verranno messi a disposizione della commissione e del candidato prodotti igienizzanti e, in caso di mancanza, DPI, incluse mascherine chirurgiche e guanti monouso, non obbligatori e non necessari poiché si dovrà procedere a una puntuale e frequente igienizzazione delle mani prima dell’ingresso in aula e durante la permanenza.

La distanza assicurata da ciascun membro della commissione sarà di 2 mt. e il candidato, qualora lo ritenga necessario, potrà svolgere il colloquio senza l’obbligo di mascherina. Verrà firmata apposita dichiarazione in allegato dai membri della commissione e dai candidati che attesti:

  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di avvio delle procedure d’esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

componenti della commissione dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici mascherina chirurgica che verrà fornita dal Dirigente Scolastico che ne assicurerà il ricambio dopo ogni sessione di esame (mattutina /pomeridiana).

Il calendario di convocazione sarà comunicato preventivamente sul sito della scuola e con mail al candidato tramite registro elettronico con verifica telefonica dell’avvenuta ricezione.Il candidato, qualora necessario, potrà richiedere alla scuola il rilascio di un documento che attesti la convocazione e che gli dia, in caso di assembramento, precedenza di accesso ai mezzi pubblici per il giorno dell’esame; si suggerisce in ogni caso l’utilizzo del proprio mezzo.Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova. Il candidato potrà essere accompagnato da una sola persona ed entrambi dovranno presentarsi con il predetto modulo allegato alla presente. L’accesso alla sede d’Esame sarà garantito al massimo a 2 (due) persone (incluso l’eventuale accompagnatore del candidato, escluso il candidato) che, una volta terminato l’esame di interesse, dovranno lasciare l’Istituto Scolastico poiché non sarà possibile stazionare davanti ai locali adibiti allo svolgimento deli Esami di Stato, tale impossibilità è estesa anche ai candidati che, come precisato, dovranno e potranno accedere ai locali solo 15 minuti prima dell’orario di convocazione.

Protocolli di Sicurezza